fbpx

Perché Cuatro Caminos?

Nella nostra scuola materna

Tutte e 6 le varietà

52.331 Alberelli

Geisha

Typica

Catuai giallo

Pacamara

Bourbon

Catuai rosso

In fattoria

Conservazione del suolo

Nella produzione del caffè il suolo è una delle risorse più importanti. Per questo motivo il la conservazione del suolo è una parte fondamentale della produzione, per essere sostenibile nel tempo. Questa gestione include un gruppo di diverse attività che aiutano a mantenere e migliorare la qualità del suolo.

Analisi del suolo

All'inizio di ogni nuovo ciclo preleviamo campioni di terreno da ogni azienda agricola per determinare lo stato del suolo (Ph, livelli minerali, materia organica %). Sulla base di questi risultati sviluppiamo un piano di fertilizzazione e nutrizione per ogni azienda agricola. Questo piano assicura che forniamo esattamente ciò di cui il suolo ha bisogno e non danneggiamo l'equilibrio naturale del suolo.

Piantare Design

Il caffè Specialty viene prodotto negli altopiani di Boquete, un'area dalla topografia molto irregolare dominata da ripidi pendii. Queste condizioni aumentano la possibilità di degrado del suolo se l'erosione non è controllata. Usiamo la semina di contorno per ridurre la possibilità di erosione e conservare il suolo. Il nostro design proprietario utilizza 3 metri tra le file e 1 metro tra le piante, ottenendo una densità "ingegnerizzata" per caffè speciali di alta qualità.

Barriere al vento

Il vento è un altro fattore responsabile dell'erosione del suolo. A causa delle condizioni ventose prevalenti negli altopiani di Boquete, piantiamo alberi diversi, come il Corpachi, che crescono rapidamente e si piegano con il vento, fungendo da barriera per i nostri alberi di caffè.

Altre pratiche agricole sostenibili

Gestione temporanea e permanente dell'ombra

L'ombra è un fattore molto importante nella fase di crescita del caffè speciale. È importante gestirlo con molta attenzione.

Fecondazione

Il piano di concimazione prevede la concimazione fogliare e del terreno per le piante giovani e adulte. Questa fecondazione avviene da aprile a ottobre.

Controllo delle malattie

Le principali malattie del caffè sono causate da funghi, come ad esempio: Coffee Rust (Hemileia vastratix), Rooster's Eye (Mycena Citricolor),
Derrite (Phoma costaricensis)

Controllo dei parassiti

Il principale parassita del caffè è il coleottero della piralide (Hypothenemus hampei). Questo insetto attacca direttamente l'allegro caffè.

Potatura

L'obiettivo principale di questa attività è ridurre le parti non produttive e indirizzare l'energia verso le parti produttive della pianta del caffè.

Il nostro mulino a ciclo chiuso umido e secco

Tecnicamente, un sistema a circuito chiuso si riferisce a un processo in cui gli effluenti e / o sottoprodotti vengono riciclati, trattati e / o restituiti per il riutilizzo. In ICFC, sappiamo che l'applicazione di una filosofia a ciclo chiuso non solo avvantaggia l'ambiente, ma fornisce anche molti vantaggi per il nostro sistema di elaborazione.

Sistema di vermicompostaggio

Il sistema vermicomposting è una biotecnologia che gestisce l'allevamento intensivo di lombrichi in aiuole specializzate trasformando il substrato organico fresco in un materiale più idoneo per le piante.

Leggi di più

Qui, la polpa e la mucillagine del caffè prodotte nel mulino a umido vengono utilizzate per ottenere humus e percolati (o essudato di verme), entrambi prodotti di grande valore per il miglioramento del suolo.

Sebbene molte specie di lombrichi abbiano la capacità di svolgere questo tipo di processo biologico, il verme rosso della California (nome scientifico: Eisenia foetida) è la “specie per eccellenza” utilizzata nei sistemi di vermicompostaggio e le ragioni sono molteplici. Tra questi ci sono il suo alto tasso riproduttivo, la mancanza di abitudini migratorie, una buona risposta alla cattività e un metabolismo accelerato.

Dopo una complessa trasformazione biochimica, i vermi acquisiscono sostanze nutritive dalla polpa e dalle mucillagini del caffè pre-lavorato. Una volta che attraversa il sistema digestivo, i vermi espellono un materiale scuro che abbiamo chiamato "humus". Inoltre, il verme rilascia un essudato liquido, che ha anche proprietà utilizzabili per il terreno.

Cambiare la fonte di combustibile dell'essiccatore

L'essiccazione è il passaggio finale per la produzione di fagiolini. In ICFC gestiamo due sistemi: essiccazione patio e macchinari dinamici. Nel patio la fonte di calore è fondamentalmente il sole.

Leggi di più

Tuttavia, nella macchina dinamica, otteniamo l'energia per l'essiccazione bruciando una fonte di combustibile. In passato abbiamo utilizzato il legno. Tuttavia, ora che produciamo caffè verde per l'esportazione, il processo di pelatura finale fornisce una grande quantità di pergamena che utilizziamo come fonte di carburante per i nostri essiccatori.

La pergamena è la copertura del fagiolo verde che rappresenta 4,2% della frutta secca. È principalmente lignocellulosa (come il legno), e quindi può essere utilizzato come fonte di combustibile di alta qualità per riscaldare i nostri essiccatoi. In effetti, il calore generato dalla pergamena è un po 'più alto del legno, il che significa che non solo stiamo eliminando il nostro uso del legno ma lo stiamo sostituendo con una fonte di combustibile sostenibile.

Sistema integrato di gestione dell'acqua del mulino

L'uso inefficiente dell'acqua è uno dei maggiori problemi che devono affrontare i tradizionali mulini a umido. I sistemi tradizionali, infatti, possono utilizzare più di 75 litri per chilogrammo di acqua per il convogliamento, il galleggiamento, la depolpazione, la fermentazione e il lavaggio del caffè durante il processo di macinazione.

Leggi di più

Per porre rimedio a questa situazione, ICFC ha deciso di investire in un mulino ecologico che utilizza solo circa 10% dell'acqua utilizzata nei mulini tradizionali. Per fare ciò, sostituiamo il metodo di trasporto dell'acqua per la lavorazione delle ciliegie del caffè con il trasporto meccanico. Inoltre, la mucillagine viene rimossa meccanicamente con una macchina specializzata, sostituendo la fase di fermentazione che utilizza grandi quantità di acqua.

Anche con l'uso delle moderne tecnologie, il nostro mulino ecologico utilizza ancora un piccolo volume di acqua che non può essere restituito non trattato direttamente in un ruscello o nelle fattorie dopo essere stato utilizzato. Nel settore del caffè le chiamiamo “acque di miele” e in ICFC le utilizziamo nel nostro processo di vermicompostaggio.

Veramente un sistema a circuito chiuso!

Nel nostro laboratorio di controllo qualità

Gestione del controllo di qualità

In ICFC seguiamo i protocolli internazionali stabiliti da SCA (coffee cupping protocol) e PROMECAFE (Coffee Quality Analysis Protocol) per valutare la qualità di ogni caffè che produciamo nelle aziende agricole. Grazie al nostro sistema di tracciabilità, siamo in grado di gestire separatamente ogni lotto di caffè. Questo ci dà un ampio campo di controllo e la possibilità di rilevare in tempo qualsiasi problema o difetto prima che il caffè venga venduto.

In laboratorio disponiamo di apparecchiature di alta qualità specializzate per l'analisi della qualità del caffè. Abbiamo un due barili Probat macchina per la torrefazione del campione, analizzatore di colore del caffè CM-100, tester di umidità SHORE modello 920C, Pinhalense setacci per la classificazione del caffè e tutte le attrezzature ausiliarie necessarie per la coppettazione professionale di caffè speciali.

Definizione del profilo

La coppettazione è una strategia versatile che ci permette non solo di valutare la qualità del caffè ma anche di classificare o categorizzare i caffè che produciamo identificandone gli attributi in base a intensità, complessità e difetti. In ogni sessione di coppettazione, seguiamo protocolli internazionali, che ci consentono di avere un risultato comparabile con altri cupper di caffè Q-grade in tutto il mondo.

Nel nostro laboratorio abbiamo diversi sistemi di erogazione tradizionali e di terza ondata che ci permettono di testare ogni caffè e definirne i migliori utilizzi e potenziali clienti. A tal fine, utilizziamo diversi sistemi di filtraggio come: Chemex, V60, Kalita; sistemi a immersione totale come French Press e una combinazione di sistemi e filtri a immersione come AeroPress e Siphon. Inoltre, abbiamo la nostra macchina per espresso, per aiutarci a definire il caffè per miscele espresso o monorigine.

IT
Carrello
  • Nessun prodotto nel carrello.